Home » • Agro Nocerino Sarnese, Cava e Costiera

Cava de’ Tirreni: Papaleo al Moro

Inserito da on 24 febbraio 2010 – 03:37No Comment

Sarà una serata a due arti quella in programma nelle sale del RistoPub Il Moro di Cava de’ Tirreni. Giovedì 25 febbraio la musica incontra le arti espressive nell’ambito della rassegna dedicata al blues. L’artista William Papaleo si esibirà in dipinti durante la Jam Session dedicata alla passione per la musica “tradizionale” americana per eccellenza e una delle musiche più importanti di sempre.Un vero e proprio dialogo con la musica, insieme ad un artista, William Papaleo,  che per una sera si misurerà con i suoi toni, al suono della formazione che vedrà sul palcoscenico del locale del Borgo Scacciaventi tre artisti di tutto rispetto Gino Ariano al basso, Rocco Vertuccio alla chitarra e Ruggiero Botta alla batteria, i musicisti che hanno suonato con concertisti di levatura nazionale ed internazionale. William Papaleo è un artista americano che vive e lavora in Italia da più di vent’anni. I suoi lavori sono esposti in musei e gallerie in Europa e negli Stati Uniti d’America. Ha ricevuto diversi premi in concorsi internazionali in Italia e negli USA. Le sue opere sono esposte attualmente alla Wohlfarth Galleries di Washington D.C. e in Massachusetts. Negli ultimi anni ha collaborato con il Royal College of Art di Londra e l’Università HDM di Stuttgar, in Germania, per una serie di workshop internazionali sulla pittura rivolti agli studenti universitari europei. Ha insegnato arte presso l’Università della California, a Napoli, e il Castle Hill Center for the Arts a Truro, in Massachusetts. Ha studiato con Robert Beverly Hale alla Art Students League di New York e con Henry Hensche alla Cape School of Art in Massachusetts. In Italia, ha studiato presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli e ha lavorato con Antonio Montagna, in una chiesa in Piemonte, adoperando la tecnica dell’affresco. Un viaggio dunque nel blues, la musica della campagna, della terra con Rocco Vertuccio alla chitarra, Gino Ariano al basso e Ruggiero Botta alla batteria, giovedì 25 febbraio a partire dalle ore 21.30 nel mondo incantato della pittura di William Papaleo fondata su un equilibrio e un’armonia di colori e forme, compagna ideale della musica.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.