Home » > IL PUNTO

Codacons, a tutela dei telespettatori Rai

Inserito da on 25 novembre 2009 – 00:00No Comment

  Sergio Barletta

Ancora una volta, il Codacons (Coordinamento delle Associazioni per la tutela dell’ambiente e la tutela del diritti di utenti e consumatori),è intervenuto nei confronti della Rai a tutele dei telespettatori. L’associazione dei consumatori, già il 12 novembre ultimo scorso è intervenuta per denunciare la volgarità posta in essere nel corso della trasmissione su Rai Due “X Factor”. Nell’occasione, la stessa associazione ha chiesto un intervento, affinché i giudici  e conduttori fossero puniti dalla RAI. Infatti, il Codacons  afferma la trasmissione “X Factor” di Raidue, ci aveva abituato a qualche parolaccia qua e là nel corso delle puntate  ma ieri è stato raggiunto un picco di volgarità che la Rai non può lasciare impunito. Nel corso della trasmissione, infatti, i tre giudici del programma (Mara Maionchi, Morgan e Claudia Mori) hanno perso il controllo e tutti e tre si sono abbandonati ad una escalation di parolacce e cattivo gusto, sfociata anche in gestacci che uno dei giudici, ha rivolto al pubblico in studio, gesti eloquenti e purtroppo inquadrati in primo piano dalle telecamere. Qualche parolaccia in tv può scappare, e in alcune situazioni può anche trovare una giustificazione – afferma il Codacons – ma ieri i limiti della decenza e dell’educazione verso i telespettatori sono stati decisamente superati. Per questo chiediamo alla Rai di imporre una sanzione pecuniaria nei confronti dei tre giudici protagonisti della rissa verbale, e nei confronti del conduttore Francesco Facchinetti che avrebbe dovuto bloccare la querelle quando questa si è infuocata. La multa – conclude l’associazione – non solo come indennizzo simbolico verso i telespettatori che hanno dovuto assistere a tanta volgarità, ma anche come deterrente per il futuro, affinchè in Rai si evitino nuove scene di questo tenore. Dopo, le rimostranze del 12 novembre sembrava che la Rai avesse preso qualche decisione in merito ma, la situazione è precipitata, il 19 novembre, allor quando  il Codacons è di nuovo intervenuto ponendo in evidenza dubbi sulla trasmissione del 18 novembre, infatti l’associazione ha evidenziato che sta ricevendo diverse segnalazioni da parte di telespettatori che chiedono rassicurazioni circa il televoto del programma di Raidue “X Factor “.Nella puntata del 18 novembre, infatti, si è verificato un errore nella lettura dei nomi dei concorrenti che avrebbero avuto accesso alla semifinale, con il notaio presente in studio costretto a intervenire per correggere la svista. “Vogliamo vederci chiaro – spiega il Presidente Codacons, Carlo Rienzi – per questo chiediamo alla Rai di farci visionare i tabulati relativi al televoto della puntata andata. L’errore, avvenuto in diretta ha sollevato più di un sospetto da parte dei teleutenti, che ora giustamente chiedono spiegazioni’. Proprio a tutela degli utenti che in buona fede sostengono dei costi per votare il proprio cantante preferito, il Codacons ha chiesto alla Rai di accedere ai tabulati telefonici. In conclusione, ritengo che dopo quanto evidenziato dal Codacons, sarebbe opportuno che la Rai al fine di dimostrare la propria trasparenza inserisse nei vari concorsi a premi a tutela dei telespettatori un rappresentante delle principali associazioni che si battono tutti i giorni a tutela  dei consumatori.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.