Home » • Salerno

Salerno: Cisl contro decreto Brunetta

Inserito da on 22 novembre 2009 – 05:53No Comment

La Cisl Salerno si mobilità contro il decreto Brunetta. Infatti, a seguito dell’emanazione della Legge numero  150 del 2009, attuativa della Legge delega 15/2009, le categorie sindacali cisline della Pubblica Amministrazione (FP Cisl, FNS Cisl, CISL Medici, CISL Scuola, Cisl Università) inizieranno una serie di iniziative per fermare il provvedimento che ancora una volta porterà ad una nuova stagione di riforme, che il più delle volte pone non pochi dubbi, interpretazioni, incertezze, negli stessi addetti ai lavori. E ritenendo, pertanto, opportuno avviare sin da subito un confronto con le categorie del Pubblico Impiego sulla portata dei processi in atto, per meglio sostenere e condividere iniziative congiunte, a partire dai gruppi dirigenti, la Cisl Salerno ha indetto per domani un incontro, alle 17,30, presso il sindacato di via Zara dove saranno presenti tutti i segretari provinciale delle categorie a cui il decreto fa riferimento. Promotore della riunione è il segretario provinciale con delega al Pubblico Impiego, Giannantonio Mastrovito: “Vogliamo riunirci per discutere insieme delle problematiche che questa legge potrebbe dare ai lavoratori impegnati nel settore del Pubblico Impiego”, afferma preoccupato Mastrovito. “Se a questo aggiungiamo il prossimo avvio dei rinnovi contrattuali, alla luce della riforma della contrattazione, lo scenario è quanto dire di grandi sfide e non può non investire tutti sul piano della vertenzialità e della concertazione territoriale. Appunto per questo,  la Cisl Salerno non può esimersi, insieme ai segretari delle categorie interessate, dal confronto su un provvedimento che non in una sola occasione ha posto tra gli addetti ai lavori molti dubbi, numerose interpretazioni e mille incertezze. E’ tempo di intervenire, è la Cisl salernitana lo farà nel modo in cui gli riesce meglio: concertare con i lavoratori delle varie categorie professionali”.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.