Home » Sport

Salernitana: “Un punto che fa soprattutto morale”

Inserito da on 22 novembre 2009 – 00:05No Comment

                           Maurizio Grillo

La Salernitana cerca a Grosseto il primo acuto esterno del campionato, nonostante le defezioni in attacco. Pronti via e Soligo porta in vantaggio i granata insaccando dopo aver ricevuto palla da Statella. Ancora Salernitana in avanti alla ricerca del raddoppio, sfiorato al 12′ da Statella che prima spara su Acerbis e poi manda alto. Al 17′ Ferraro impensierisce Acerbis dalla distanza con un tiro parato in due tempi dal portiere dei maremmani. Al 30′ si fa male Jadid, entra Caputo. Il Grosseto reagisce e al 35′ guadagna un calcio di rigore per atterramento di Pinilla da parte di Stendardo. Un contatto non particolarmente evidente, che l’arbitro punisce con la massima punizione. Dal dischetto va lo stesso Pinilla che ripristina la parità e 4′ ribalta il risultato battendo Polito di testa sugli sviluppi di un corner. Anche in questo caso il direttore di gara non punisce una carica di Turati, che ostacola il portiere granata in uscita. Si va così al riposo sul 2-1 per i toscani, ma la Salernitana avrebbe meritato miglior sorte. Nella ripresa parte forte la Salernitana che al 13′ guadagna la superiorità numerica per l’espulsione di Mora, ma un quarto d’ora dopo Fusco si fa espellere per doppia ammonizione. Tutto da rifare per la Salernitana che non demorde. Entrano Merino e Pepe e lo stesso giocatore ex Avellino trova il jolly al 37′ con un tiro che beffa Acerbis e regala alla Salernitana un punto prezioso e che fa morale. A fine gara mister Grassadonia ha dichiarato: “E’ stata una prestazione positiva da parte della squadra, anche se ci sono stati degli episodi che hanno condizionato la partita. Abbiamo avuto la possibilità di chiudere la gara nel primo tempo ma non ci siamo riusciti. Siamo stati sfortunati perché ci siamo trovati sotto ma poi i ragazzi hanno avuto orgoglio e cuore per portare a casa almeno il pareggio. Resta un pizzico di rammarico in quanto si poteva raccogliere di più da questa trasferta“. Ora bisogna sfruttare al massimo le tre gare casalinghe nelle prossime quattro: “Abbiamo il dovere di provarci, per noi è fondamentale incominciare a raccogliere i tre punti già venerdì prossimo. Una gara storica per la nostra stagione, che dovremo necessariamente vincere ma giocando con raziocinio“. La Salernitana è migliorata nelle ultime due gare: “Io ho chiesto alla squadra grande entusiasmo, autostima e voglia di uscire fuori dalla situazione negativa. Dopo la sconfitta di Padova, ho fatto loro i complimenti, e anche oggi mi hanno dimostrato di esserci e di crederci soprattutto. Ripeto la gara di venerdì prossimo può e deve cambiare la stagione della Salernitana”.

 

 

 

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.