Home » >> Politica

Roma: il sen. Esposito: “Traffico in Agro, soluzione oltre i Puc”

Inserito da on 14 novembre 2009 – 06:50No Comment

“Impensabile risolvere il problema del traffico stradale nell’Agro nocerino con i soli Puc (Piano Urbanistico Comunale) o correttivi periodici per migliorare la circolazione”. Queste le parole del Sen. Giuseppe Esposito (Pdl) in riferimento alle difficoltà legate al deflusso viario sulle strade che vanno da Scafati a Vietri sul Mare. “Occorre superare le divisioni politiche per raggiungere intenti unitari per la risoluzione di questo nodo che mina la salute, le tasche dei cittadini e lo sviluppo industriale di tutta l’area”, continua il senatore Esposito , che rivolge un appello ai Sindaci dei Comuni interessati, anche di colore politico diverso, affinché “sappiano mettere da parte le proprie divisioni per farsi promotori di un’istanza non più rinviabile: un confronto generale per cercare alternative atte a migliorare la qualità della vita in luoghi ricchi di storia ma poveri di iniziative originali”.E’ tristemente noto, infatti, come nei giorni festivi, nelle ore di punta, in estate o in determinate situazioni, si creino blocchi o rallentamenti alla circolazione che ostacolano di molto il normale deflusso veicolare con conseguenze gravissime sul benessere della gente. “Penso – aggiunge il Vicepresidente del Copasir –  all’inquinamento atmosferico creato da veicoli e mezzi costretti a fare pochi metri in un’ora; penso alle persone sofferenti nella salute, ai bambini, alle donne in attesa ed a quanti, per diversi motivi, non resistono alle estenuanti attese negli abitacoli automobilistici”. “La soluzione – continua Esposito – sarebbe quella di adottare un unico piano urbanistico dell’Agro. Mentre nel mondo si parla di globalizzazione, nell’Agro non si partorisce ancora una cultura tale da vivere il territorio come un unico tessuto sociale, dove le decisioni possano essere adottate in modo concertativo per il bene della popolazione, quel bene che dovrebbe precedere qualsiasi discussione o confronto politico”. “La densità abitativa  - specifica il Sen. Esposito – è tale da richiedere proprio decisioni comuni e non di un singolo Comune: i paletti burocratici impediscono al popolo di vivere bene”. Ed è per questo motivo che il Sen. Giuseppe Esposito lancia la proposta di un tavolo di lavoro con Ferrovie, CSTP, Comuni, Provincia, Regione, Associazioni ambientaliste,  Architetti ed Ingegneri, aggiungendo che “per le grandi problematiche non occorre chiamare i grandi nomi d’oltreoceano, ma persone che abbiano a cuore la crescita dei territori, che vanno pensati senza confini. Fino a quando ciascun Sindaco si limiterà a cambiare un senso di marcia o ad istituire un divieto di accesso, ci ritroveremo sempre con code e traffico ad imbuto”.Infine, una proposta da vagliare con la partecipazione di tanti, la “Metropolitana dell’Agro”. “Ma chi l’ha detto che è impensabile?”, dichiara Esposito. “Certo che – continua il senatore – se mai cominciamo a parlarne, mai si potrà progettare”.

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.