Home » • Valle dell'Irno

Mercato San Severino: giornata nazionale cinematografica

Inserito da on 14 novembre 2009 – 05:30No Comment

 Il Comune di Mercato S.Severino ha aderito alla “Giornata nazionale del nuovo cinema italiano”, in programma il 26 novembre prossimo e  promossa da CinemaItaliano.info, in collaborazione con i cineclub italiani. Presso il Teatro Comunale sarà proiettato il film “Piede di Dio”, con Emilio Solfrizzi ed Antonio Catania. Nel giorno della proiezione del film, il regista Luigi Sardiello incontrerà gli studenti del Liceo Classico “Publio Virgilio Marone” e della Scuola Media Inferiore “S. Tommaso d’Aquino” di Mercato S. Severino. L’incontro sarà moderato da Mario Cirillo, giornalista di “Tv Oggi Salerno” e prevederà gli interventi e la partecipazione, oltre che  di Assunta Alfano e Roberto Vargiu, del Presidente della Commissione Consiliare Politiche Culturali, consigliere Francesco Iannone e del Presidente del Consiglio Comunale, Giuseppe Perozziello. Il giorno prima, 25 novembre, alle ore 11,00, presso il Palazzo Vanvitelliano, si terrà la conferenza stampa di presentazione dell’evento, a cui interverranno: Assunta Alfano, Assessore comunale alle politiche culturali, Roberto Vargiu, esperto di cinema e comunicazione dell’Università di Salerno, Fabio Stornaiuolo, Direttore del cinema-teatro comunale, Gaetano Polichetti, giovane appassionato di cinema. Protagonista del film, è Elia, un giovane talento del calcio italiano. Non ha mai sbagliato un calcio di rigore in vita sua. E ha un piede fatato. In pochi calciano il pallone come lui. Ma ha un problema. Ha diciotto anni, ma ha un cervello da dodicenne: l’età in cui il padre, per paura, abbandonò lui e la madre per tornarsene a fare il manager a Roma. Altro protagonista del film, è Michele. Anche lui ha un problema. Un incidente gli ha impedito, da ragazzo, di coronare il suo sogno di diventare calciatore. Nonostante ciò, è rimasto nel giro del calcio: fa l’osservatore, infatti, per piccole squadre di provincia, gira, chiacchiera, vive al di sopra delle sue possibilità, mente a sé stesso e agli altri.Ma Michele ha un talento. Riconosce  le qualità dei giovani calciatori, tira fuori il campione che è in loro. Quando, in uno dei suoi viaggi al Sud, va ad osservare alcuni giovani calciatori, Michele si imbatte, per caso, su una spiaggia, dove incontra Elia ed il suo formidabile talento, restandone folgorato. Vede in lui, cinicamente, la soluzione di tutti i suoi problemi. Con le strategie persuasive, che non gli mancano, riesce a convincere la madre ad affidargli quel ragazzo. Michele diventerà il suo manager e lo avvierà ad una grande carriera. Per questa strana coppia inizia, così, un viaggio della speranza nella grande città, nel mondo del calcio, in cui devono far fronte a procuratori prepotenti e a direttori sportivi onnipotenti, fino all’occasione del provino con una grande squadra…

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.