Home » • Salerno

Salerno:Direttivo Nazionale delle Agende 21, Romano vicepresidente per il Sud

Inserito da on 2 novembre 2009 – 06:24No Comment

 

Importante riconoscimento per la Provincia di Salerno e per l’Assessore alle Politiche Ambientali Dr. Giovanni Romano. Nella riunione di venerdì 30 ottobre del Direttivo del Coordinamento Nazionale delle Agende 21 Locali Italiane che si è tenuta a Rimini in occasione di “Ecomondo”, la grande fiera internazionale dedicata al recupero di materia ed energia e allo sviluppo sostenibile, l’Assessore Romano è stato eletto Vicepresidente Nazionale per l’area Sud, mentre l’Assessore del Comune di Milano Edoardo Croci per l’Area Nord. Presidente del Coordinamento è l’Assessore all’Ambiente della Provincia di Bologna Emanuele Burgin. “E’ una conferma di riconoscimento all’intera provincia di Salerno- ha dichiarato Romano- questo incarico mi stimolerà a dare ancora di più, ma soprattutto mi consentirà di confrontarmi direttamente con le tante realtà italiane con il fine ultimo di preservare l’ambiente e la sostenibilità”. Un ulteriore quanto prestigioso incarico per Romano quindi, cui dovrà dedicare ulteriori sforzi ed energie “un ringraziamento- continua Romano- a quanti del Direttivo hanno confidato in me e mi hanno sostenuto al di là dei pur divergenti schieramenti politici”.Il “Coordinamento Agende 21 Locali Italiane”, è un’associazione costituita solo da Comuni, Province e Regioni, creata nel 2000 senza scopo di lucro e che persegue esclusivamente finalità di solidarietà sociale, svolgendo attività nel settore della tutela e della valorizzazione della natura e dell’ambiente. Più specificatamente, l’Associazione ha per scopo la promozione in Italia, ed in particolare nelle aree urbane, del processo di Agenda 21 Locale per rendere sostenibile lo sviluppo, integrando aspetti economici, sociali ed ambientali, secondo gli indirizzi delle Carte di Aalborg, Goteborg e Ferrara.Il Piano d’Azione dell’ONU per lo Sviluppo Sostenibile, Agenda 21, nasce durante la Conferenza su Ambiente e Sviluppo di Rio de Janeiro nel 1992.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.