Home » • Cilento e Vallo di Diano

Montesano Sulla Marcellana:al Maschio Angioino il ricordo di Filippo Gagliardi

Inserito da on 14 ottobre 2009 – 02:42No Comment

 

  Lorenzo Peluso

Sarà l’Antisala dei Baroni del magnifico Maschio Angioino a Napoli ad ospitare il “Memorial Filippo Gagliardi” organizzato dall’associazione culturale “La Repubblica dei Gigli bianchi” in collaborazione con L’Accademia Internazionale Partenopea “Federico II” sabato 17 ottobre a partire dalle ore 10,00. Una manifestazione culturale che si trasferisce nel cuore della city campana per approfondire gli aspetti caratterizzanti di un personaggio atipico del dopoguerra italiano, sconosciuto, purtroppo, ai più. Un mecenate che negli anni ’50 portò sollievo non solo alle popolazioni del comprensorio valdianese ma con ingenti risorse economiche contribuì non poco, nel Nord Italia, a ricostruire frammenti di vita spazzati via dalle inondazioni del Po. Insomma parliamo di un personaggio straordinario che partito in cerca di fortuna per il Sud America ne fece ritorno  nella qualità di uno degli uomini più ricchi al mondo. Esempi del suo mecenatismo, ancora ben visibili in molte realtà del mezzogiorno, rafforzano il ricordo indelebile che lasciò nelle genti che ebbero la fortuna di conoscerlo. Un uomo particolare al quale forse non sempre si è dato la giusta importanza. Ed è proprio da questa considerazione che il regista  Arturo Murante, autore di un video su  Don Felipe, lo scrittore Felice De Martino, il giornalista Mariano Iodice, il Prof. Claudio Nigro, docente di marketing all’Università di Foggia e Giuseppe Maria Galliano, esperto di comunicazione, partiranno per approfondire gli aspetti meno noti di un uomo a molti sconosciuto. Alla manifestazioni che avrà quale madrina la cantante Anna Calemme, parteciperanno anche il consigliere regionale Donato Pica, il sindaco del comune termale di Montesano sulla Marcellana, Antonio Manilia, il consigliere provinciale Franco Annunziata. Dopo alcuni anni di silenzio e vuoto assoluto intorno a questa figura eclettica riprende un cammino che accomuna enti ed istituzioni nel riconoscimento dell’opera di Gagliardi quale modello comportamentale da infondere nelle generazioni future. Un riconoscimento formale che viene supportato da azioni concrete quali la costituzione di una Fondazione culturale, di un Museo  interattivo dell’Emigrazione mondiale ed attraverso il Premio Gagliardi già organizzato nella sua prima edizione lo scorso anno con la partecipazione di Barbara Chiappini quale madrina. Un nuovo tassello dunque nel percorso di riscoperta di un uomo simbolo per il piccolo comune di Montesano sulla Marcellana che attraverso le sue opere ha cambiato il corso della storia della comunità valdianese lasciando un segno indelebile.

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto, o trackback dal tuo sito. È anche possibile Comments Feed via RSS.

Sii gentile. Keep it clean. Rimani in argomento. No spam.

È possibile utilizzare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo è un Gravatar-enabled weblog. Per ottenere il tuo globalmente riconosciute-avatar, registri prego a Gravatar.


+ uno = 5