Home » Cronaca

Salerno: Castellana sull’aggressione romana:“ Non Destra omofoba, ma ottusità!”

Inserito da on 23 agosto 2009 – 06:543 Comments

 «Innanzitutto, desidero esprimere tutta la mia solidarietà ai ragazzi aggrediti a Roma questa notte. Ancora una volta siamo tutti costretti a denunciare la mancanza di un dispositivo normativo che consenta di punire chi commette reati a sfondo omofobico e più in generale  chi si macchia di crimini contro il “diverso“ e contro le categorie più deboli e che consenta, infine, di garantire la certezza della pena». «Sono costretta, inoltre, a sottolineare alcune dichiarazioni velatamente strumentali di alcuni esponenti politici e dello stesso ragazzo accoltellato- commenta Castellana – : utilizzare termini come “squadracce punitive” o affermare che “…da quando è arrivato questo sindaco, a Roma episodi simili si registrano più di frequente, questo è sicuro…” è falso ed appare come un forzato tentativo di voler tracciare un filo conduttore tra la nuova amministrazione comunale del Sindaco Alemanno e le aggressioni omofobe che si sono succedute a Roma. Continuare a voler identificare la “destra” con l’ “omofobia” è ormai una pratica anacronistica che non ha più ragione di esistere. La mia presenza tra le fila del Popolo della libertà è un chiaro esempio dell’apertura culturale della destra”.«Il mio sogno è di poter vivere in un’Italia libera dove anche una coppia omosessuale può scambiarsi pubblicamente effusioni d’amore. Ma sono altrettanto convinta che, purtroppo, il nostro Paese non è ancora pronto ad accettare i comportamenti di quanti, fuori dagli schemi della cultura eterosessuale, hanno umanamente esigenza di manifestare i propri legittimi sentimenti. Certamente bisogna fare i conti sempre e comunque con il contesto sociale in cui si vive e con la sensibilità altrui ma è anche vero che il concetto di pudore deve evolvere e, come afferma una sentenza della Corte Costituzionale, deve essere necessariamente adeguato nel corso del tempo.

Martina Castellana

3 Comments »

  • Totunno scrive:

    non destra omofoba ma ottusità? potrebbe anche essere anche se resta quantomeno evidente che molti ottusi omofobi sono spesso di destra, la stessa parte politica che quando va bene considera le donne alla stregua di un “”oggetto godereccio”" di nitzchiana memoria e l’omosessualità e le sue rivendicazioni “un oltraggio” (parole del ministro Carfagna) … ed è meglio fermarci qui! Alla luce di questo è a dir poco sbalorditiva la scelta politica della Dottoressa Castella di far parte di un movimento nelle cui linee programmatiche non rientra una concezione dello stato e delle sue leggi che possano ingenerare il rispetto dei cittadini che hanno compiuto scelte come la sua!

  • docJ scrive:

    A che titolo interviene la Sig.ra Castellana?
    La Redazione ritiene che – per il solo fatto che si sia candidata (peraltro senza successo)alle provinciali – le sue affermazioni meritino tanto rilievo?
    Sarà che è fotogenica (per la campagna elettorale si è rifatta il book…)?
    Per favore, siamo seri!!
    Su questo tema vorrei sentire il parere di chi sui temi della discriminazione sessuale opera non con i comunicati stampa e le dichiarazioni ma opera ed ha un seguito nelle associazioni e nei partiti.
    Grazie.

  • andrea78 scrive:

    non sono d’accordo con l’intervento del signore che dice che la castellana non merita rilievo mediatico. la castellana sta dimostrando di avere capacità politica oltre ogni aspettativa e non ha bisogno di incarichi istituzionali per poter dire come la pensa. Basti pensare che le sue dichiarazioni finiscono puntualmente in cronaca nazionale. In ogni caso è molto più valida della Carfagna che dovrebbe intervenire e agire sempre e che, invece, se ne sta al mare in vacanza e se ne frega!

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.