Home » Cronaca

W i bambini ad Aquilonia

Inserito da on 14 maggio 2009 – 12:39No Comment

Dopo la calda accoglienza ricevuta “nel regno dei venti”, fra i verdi pascoli di Aquilonia, è previsto per domani a Sperone il secondo appuntamento di W i Bambini in Provincia di Avellino che chiuderà anche il ciclo delle tappe 2009 dell’italian Tour dedicato alla difesa dell’infanzia e proietterà direttamente al 4 giugno, giorno della finale alle Isole Tremiti. Iniziata lo scorso 11 marzo a Tramonti, in costiera amalfitana, la nona  primavera di W i Bambini è stata già contrassegnata da dieci importanti giornate vissute all’insegna del gioco, dell’incontro fra classi di scuole diverse, della vicinanza istituzionale al mondo dei più piccoli. Angri, alcuni paesi del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, come  olla, Stella Cilento e Pisciotta, il colorato “presepe” di Colliano, Casaluce in provincia di Caserta, la “città dei bambini e delle bambine” di San Giorgio a Cremano in provincia di Napoli, oltre ai paesi già citati, sono stati fra i luoghi di W i bambini di quest’anno e hanno fatto da sfondo al quadro del gioco, del divertimento e dell’apprendimento che ritrae l’essenza di W i Bambini. La reinterpretazione in chiave ludica e attuale delle vicende della  Spedizione dei Mille ha ispirato il pentathlon dei giochi di quest’anno, poiché il Tour è stato candidato fra le azioni atte a coinvolgere gli studenti italiani nel clima dei festeggiamenti che il Comitato Italia150 organizzerà per il 2011 quando il nostro Paese conterà 150 anni dall’Unità raggiunta nel 1861. In compagnia di Anita e Garibaldi i bambini di quinta elementare di Sperone giocheranno con i compagni di Avella, Baiano, Quindici, Moschiano, Roccapiemonte, Fisciano, e del II Circolo Didattico di Mercato San Severino. Oltre al gioco, l’arte e l’educazione alimentare saranno fra le proposte della giornata grazie all’attivazione del laboratorio “Coloriamo le emozioni  che vuole determinare un primo approccio dei bambini alla comprensione dei linguaggi artistici contemporanei e all’intervento del “Consorzio Terra Orti”, sostenitore di una campagna per la promozione del consumo di frutta e verdura da parte dei bambini. L’Organizzazione di Produttori ha la sua sede legale a Eboli (SA) e comprende oltre 40 aziende agricole, di cui alcune extraregionali. Coltivazioni biologiche, “implementazione di un Disciplinare Tecnico di Produzione Integrata, adottato da tutti i soci, che ha lo scopo di ottenere produzioni più sane e sicure e a basso impatto ambientale; un servizio tecnico a sostegno delle attività dei soci sia durante la coltivazione che sul prodotto finito” secondo quanto testimoniato dal presidente Alfonso Esposito, sono fra le strade perseguite dal Consorzio. “Se vuoi grinta e gran coraggio mangia, mangia un bell’ortaggio!” così recita una delle filastrocche della simpatica brochure tutta da colorare offerta ai bambini insieme a freschi e golosi assaggi di frutta e verdura! Questa iniziativa, sancita istituzionalmente con un protocollo d’intesa siglato a Pisciotta lo scorso 6 maggio, segue le direttive dell’Ue riguardo all’Alimentazione e alla Salute nei paesi Europei; infatti è realizzata con i contributi previsti dal Reg. CE 1580/07_P.O. annualità 2009. L’educazione alimentare è fra le iniziative che caratterizzano l’attenzione a tutto tondo posta da W i Bambini ai bisogni dell’infanzia e contribuisce a determinare l’alto valore morale dell’azione che anche quest’anno, dopo il 2006, le ha procurato il prestigioso riconoscimento della medaglia attribuita dalla Presidenza della Repubblica Italiana.

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.