Home » Senza categoria, • Valle dell'Irno

Mercato SanSeverino: vandali al Liceo Virgilio

Inserito da on 9 febbraio 2009 – 10:55No Comment

AnnaMaria Noia

Ancora una volta vandali e devastatori per il liceo classico, scientifico, linguistico e istituto tecnico “Publio Virgilio Marone” di Mercato . Severino.Ignoti hanno agito contro la struttura dell’istituto di istruzione superiore – che comprende i succitati indirizzi di studio – mediante allagamento con la schiuma degli estintori.I teppisti hanno effettuato il loro raid nottetempo, tra l’8 e il 9 febbraio, facendo trovare una amara sorpresa a studenti e docenti che operano all’interno del plesso scolastico allocato presso il centro sociale “Biagi”, in via Campo Sportivo al capoluogo.“E’ una vergogna – hanno commentato le persone accorse per verificare i danni.Sono state allertate le forze dell’ordine.Una giornata di “sciopero”, dunque, di festa, di “libertà” (molto relativa) per tutti gli studenti del liceo, già allagato lo scorso anno e bersagliato anche pochi giorni prima del 9 febbraio, quando si è verificato l’increscioso e spiacevole inconveniente.Già verso i primi del secondo mese dell’anno sono state distrutte serrature e porte, e qualcuno dice anche che – sempre in tali giorni – siano state riempite di silicone le stesse serrature.Anche in questo caso – come pure per l’episodio verificatosi lo scorso anno – sono giunti sul posto vigili del fuoco e carabinieri.“Che peccato – ha affermato una alunna del terzo anno (primo liceo, dopo il quarto e quinto ginnasio), molto amareggiata per quanto accaduto – ciò che è avvenuto è sicuramente esecrabile, e veramente deprimente; noi vogliamo studiare e non amiamo vedere spettacoli del genere. L’accaduto è inqualificabile.”Così anche altri ragazzi, alzatisi presto per recarsi a lezione, che sono stati costretti a cambiare programma e a perdere una giornata di studio, che sarebbe stata senz’altro più proficua.La situazione che si è presentata dinanzi a docenti e allievi è stata disastrosa: proprio la scuola, in quanto istituzione, è stata nuovamente colpita da atti così deprecabili. Vetri rotti, disordine dappertutto, sporcizia, carte per terra: questo all’interno dell’edificio, provvisoriamente adibito (ma non da poco) a plesso scolastico nonostante le tante promesse di creare “al più presto” un adeguato polo degli studi per l’istituto sanseverinese, ad oggi precario.Adesso sarà tempo di usare degli impianti di videosorveglianza e di dotare le aperture principali di apposite sbarre.Abbiamo raccolto la accorata testimonianza della preside Maria Saponiero, che ha posto l’accento sulla eccezionalità del grave incidente, asserendo che il “Virgilio” è comunque frequentato da scolari motivati e seri, ed è per essi che si vuole puntare a una adeguata offerta formativa.“Gli unni – ha esclamato la Saponiero – sono entrati rompendo il vetro del bagno; pensiamo che siano presumibilmente estranei. Essi hanno svuotato l’estintore e hanno con il proprio gesto tentato di interrompere le lezioni, ma non ci sono riusciti per un periodo chissà quanto lungo.” “Ciò che è successo oggi – ha detto la dirigente scolastica nella particolare occasione – non deve minimamente scalfire l’immagine più che positiva dell’istituto, che si connota per la qualità del processo di educazione, per i percorsi formativi validi in tutta la Valle dell’Irno, pur con le difficoltà logistiche ben note, in un liceo che si fa carico di strutture formative di grande efficacia.”

 

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.