Home » Senza categoria

Dissesto geologico: riunione operativa dell’Assessore Paladino

Inserito da on 30 gennaio 2009 – 18:01No Comment

Ha avuto luogo stamani, nei locali dell’Assessorato Provinciale all’Ambiente, la riunione tecnica-operativa, convocata dall’Assessore Angelo Paladino, per fare una disamina generale dei dissesti provocati delle abbondanti precipitazioni dei giorni scorsi. Al Tavolo erano presenti: il Presidente dell’Autorità di Bacino Interregionale Nunzio Di Giacomo; il Presidente dell’Autorità di Bacino Destra Sele Stefano Sorvino; il Presidente dell’Autorità di Bacino Sinistra Sele Eugenio Aveta; il Presidente dell’Autorità di Bacino del Sarno Giuliano Cannata; il Dirigente del Genio Civile di Salerno Vincenzo Di Muoio; il Comandante della Capitaneria di Porto di Salerno Vincenzo De Luca; in Rappresentanza della Regione Campania, l’ingegnere Salvatore Silvestri; per la Provincia vi erano, il Dirigente del Settore Lavori Pubblici Angelo Cavaliere, l’ingegnere dell’Ente Provincia Michele Lizio e il geologo della Provincia, Franco Peduto. Si è costituito il Tavolo Tecnico che avrà consultazioni periodiche per le iniziative a contrasto del dissesto idrogeologico. Nel corso dei lavori è stata fatta una disanima completa della situazione generale dei fenomeni di frana, esondazione, erosione costiera già presente nella pianificazione delle autorità di Bacino, e si sono valutati i punti di crisi emergenziali diffusi su tutto il territorio provinciale. Il Genio civile ha evidenziato la necessità di intervenire su circa 80 richieste di somma urgenza mentre l’Ufficio tecnico della Provincia ha segnalato decine di interventi necessari sulla viabilità di competenz a, per una previsione di spesa di oltre due milioni di euro. La Guardia Costiera ha evidenziato l’aggravarsi di fenomeni di erosione e i gravi danneggiamenti per moltissimi stabilimenti balneari. Le Autorità di Bacino hanno evidenziato che i loro Piani hanno ben presente tutte le criticità, ed hanno richiesto maggiore attenzione sul loro operato e il rispetto da parte dei sindaci delle loro previsioni di rischio. Il rappresentante della Regione Campania ha riferito delle esigue disponibilità economiche per far fronte a tale emergenze. Il Tavolo ha convenuto di chiedere immediatamente alla Regione Campania un cospicuo stanziamento a valere dei Fondi Europei di gran lunga superiore a quanto speso nel passato e previsto per il futuro, ponendo il dissesto idrogeologico al primo punto dell’agenda politica regionale .Il Tavolo ha altresì chiesto alla Regione di rendere obbligatorio il recepimento dei Piani delle Autorità di bacino da parte dei sindaci, pena il blocco dei finanziamenti sulle opere pubbliche. “Il dissesto idrogeologico deve rappresentare una priorità per il Governo centrale e per la Regione Campania – dichiara l’Assessor e Angelo Paladino.  Per far fronte a tale fenomeno, vera emergenza nazionale, bisogna attingere adeguatamente dai fondi Europei e nazionali. Così facendo si risponderebbe all’esigenza di manutenzionare e porre in sicurezza il territorio e i cittadini che vi abitano, salvaguardare il paesaggio e le attività turistiche, rilanciando nel tempo stesso l’economia con l’apertura di centinaia di cantieri su cui riconvertire l’attività delle imprese edili, oggi in grande difficoltà”, conclude Paladino. A tal uopo, l’Assessore Paladino chiederà alle altre Province di incontrare, al più presto, il Presidente della Regione Campania Antonio Bassolino. Il quadro completo e dettagliato della situazione sarà fatto, sulla base delle cose dette  nell’odierna riunione, il prossimo 4 marzo presso la Prefettura di Salerno.

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.