Home » > EDITORIALE

Tutto su internet, anche Obama

Inserito da on 27 gennaio 2009 – 08:15No Comment

di Rita Occidente Lupo

Tutto in rete! Amori, acquisti, vendite, incontri. Matrimoni! Perfino  il futuro. Quello che dalle abili cartomanti, attraverso l’arte divinatoria dei coloratissimi tarocchi, può dare il senso del futuro. E far illudere. Indietro se non incanalti nella new age. Con tutti i suoi accelerati ritmi elettronici. E gl’informatici servizi. Dalle utenze, alla Gazzetta Ufficiale. Guai a restare indietro. Di qui il voler informatizzare anche la quarta età, con la genesi di info point. Punti nodali, per far sì che l’amico computer, possa servire coloro che non possono o non vogliono acquistarlo personalmente. In rete perfino matrimoni infranti, prima d’esser celebrati. Così in Inghilterra, tutto pronto per il giorno del fatidico sì prima dell’imprevedivile colpo di scena. La rottura.Su internet è stato catapultato così, un intero giorno nuziale, già bello e programmato, con tappeti rossi e menù per gli ospiti. All’asta per il giorno di San Valentino. Sempre in rete, addirittura un modo per far sentire vivi i defunti. I due giovani viterbesi deceduti in sinistri stradali. Due siti per loro. Ma lasciamoli riposrae in pace, conferendo alla morte quel rispetto dovuto! Ed ancora, il colpo di grazia del Ministro della Pubblica Istruzione Gelmini. Assenze e profitto, via mail. Con l’aggiunta di sms, per informare le famiglie. Ormai non si viva più senza trascorrere ore incollate al pc, di ogni dimensione. Un tempo ben stabile, piuttosto voluminoso, poi sempre più portatile nella riduzione dei pollici e nella luminosità dei cristalli liquidi. Una corsa supersonica, quasi come quella che il presidente americano Obama, intende correre per mantenere l’America al passo con i tempi. Sarà per questo che il suo pensiero è andato alla moda italiana. Scegliendo l’artigianato. Da Novara, un bel paio di sfavillanti francesine, cucite a mano da Adriano Stefanelli, già noto a Pontefici ed a Bush. Mangeranno tanto asfalto, anche grazie ad internet, così com’è stato per la campagna presidenziale!

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.