Home » Arte & Cultura

Sarno: decennale della corale “Maria SS. delle Tre Corone”

Inserito da on 27 gennaio 2009 – 09:34No Comment

Per celebrare i dieci anni della sua fondazione, la Corale “Maria SS. delle Tre Corone” di Sarno ha scelto il modo e il tema che più gli è proprio, attraverso cioè la musica ed il canto. Giovedì 29 gennaio alle ore 17.30, presso il Duomo di Episcopio, l’Associazione presieduta da Simone Caiazza ha promosso ed organizzato un convegno dal titolo “Il canto liturgico e la lode di Dio” con la partecipazione di un ospite d’eccezione: Mons. Marco Frisina, Direttore dell’Ufficio Liturgico del Vicariato di Roma. Nel 1984 Mons. Frisina costituì un coro per l’animazione delle più importanti liturgie diocesane. A quello che divenne il Coro della diocesi di Roma aderirono, da subito e spontaneamente, un centinaio di giovani uniti dal desiderio di compiere insieme un cammino spirituale e culturale. Attualmente il Coro è composto da circa 250 elementi. Dall’anno della sua fondazione, don Marco Frisina ha diretto il Coro durante importanti liturgie anche alla presenza del Santo Padre e in numerosi eventi istituzionali. Mons. Frisina ha composto, inoltre, le colonne sonore di molti film a tema storico e religioso realizzati per Rai e Mediaset tra i quali ricordiamo “Tristano e Isotta”, “Michele Strogoff”, “Papa Giovanni” e i più recenti “Giovanni Paolo II”, “Edda Ciano”, “Callas e Onassis”, “Pompei”, “Chiara e Francesco”, “Puccini”. Dopo i saluti del Sindaco di Sarno Amilcare Mancusi e del M° Costantino Gigi, Direttore dell’Ufficio Musica della Diocesi, il convegno, moderato da Luisa Trezza, prevede l’intervento di Don Pietro Liccardo, Direttore dell’Ufficio Liturgico Diocesano che svolgerà una relazione sul tema: “Musica-segno, teologia del canto”. Le conclusioni sono affidate a S.E. Mons. Gioacchino Illiano, Vescovo della Diocesi di Nocera-Sarno. All’iniziativa partecipano inoltre tutti i cori e le corali della Diocesi che insieme alla Corale “Maria SS. delle Tre Corone” offrirà ai presenti un saggio del proprio repertorio musicale.

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.