Home » Sport

Salernitana beffata, vince il Sassuolo

Inserito da on 24 gennaio 2009 – 19:52No Comment

 

Emanuele Valletta – Giuseppe Carpentieri

Sconfitta tutto sommato immeritata quella di oggi per la Salernitana. Infatti sul campo di Modena, reso pressochè impraticabile dalla pioggia, i granata disputano una buona gara tenendo in mano il pallino del gioco per lunghi tratti, in particolar modo nella prima mezz’ora di gioco, nella quale l’ottima circolazione di palla a centrocampo e sulle fasce, grazie alla buona prova di Ciaramitaro e dell’esordiente Iunco, ha permesso ai salernitani di comprimere i padroni di casa nella propria metà campo. E’ infatti della Salernitana la prima occasione della partita, con Ganci che, innescato da un buon cross di Iunco, aggancia di petto e sfiora il palo alla destra dell’esordiente portiere Pomini. La pressione dei granata si fa sentire, e Di Napoli sfiora ancora il gol con un tiro dalla distanza ben neutralizzato dal portiere di casa. La difesa funziona egregiamente, e gli attaccanti del Sassuolo sono spesso in fuorigioco; i lanci lunghi, invece, sono sempre preda di Fusco e Kyriazis. Solo nel finale di tempo il Sassuolo riesce a creare un paio di occasioni molto pericolose con Poli e Noselli che, soli davanti a Pinna, peccano in precisione. Queste due occasioni esaltano i padroni di casa, e il fischio finale della prima frazione salva la Salernitana dal probabile vantaggio dei nero-verdi.Nel frattempo, la pioggia battente rende il campo sempre più pesante: questo fattore influisce in maniera determinante sulla qualità della gara, che nel secondo tempo diventa piuttosto scadente. Si assiste a qualcosa di molto simile a una partita di ping-pong: il pallone viaggia da una difesa all’altra senza che le squadre riescano ad imbastire un’azione manovrata. I lanci lunghi ai quali le due squadre si affidano nel tentativo di sbloccare la gara sono sempre facilmente respinti dalle due difese e la partita sembra incanalarsi verso uno scontato pareggio. Ma la beffa per la Salernitana è dietro l’angolo: è il 29° quando il tecnico Mandorlini manda in campo Pensalfini al posto di Salvetti, e proprio il neo-entrato un minuto più tardi riesce ad inzuccare di testa una palla dalla destra di Poli (in sospetto fuorigioco). Pinna non può nulla e il Sassuolo passa in vantaggio. Di fatto questo episodio, l’ennesimo a sfavore dei granata, decide la gara. Negli ultimi 15 minuti i tentativi di rimonta dei granata sono monotoni e vani: i lanci lunghi da metà campo sono sempre ben respinti dagli emiliani, che ormai paghi del risultato, e consci del terreno in pessime condizioni, non provano alcun contropiede e spazzano ogni pallone il più lontano possibile sino al termine della gara.Si consuma cosi l’ennesima sconfitta per la Salernitana che,come a Bari,non è dispiaciuta.Probabilmente, se la gara si fosse disputata su un vero campo di calcio, avremmo commentanto un altro risultato.

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.