Home » • Valle dell'Irno

Mercato SanSeverino: ultimati lavori scuola “San Tommaso”

Inserito da on 10 gennaio 2009 – 12:18No Comment

Sicurezza nell’edilizia scolastica priorità per l’Amministrazione Comunale di Mercato S. Severino. Compiacimento, al riguardo, da parte delle istituzioni scolastiche e, in particolare, da parte della dr.ssa Cinzia Vicinanza, Dirigente Scolastico della Scuola Media Statale S. Tommaso d’Aquino.  Con l’aggiudicazione della gara alla ditta A.P.M. s.r.l.  di Acerra (NA), col ribasso del 31,6500%, per l’importo di euro 175.947, sono stati appaltati i lavori di messa in sicurezza della Scuola Media “S. Tommaso d’Aquino”. “Ringraziamo il Comune” – dice la Dirigente Scolastica della Scuola Media S. Tommaso d’Aquino, la dr.ssa Cinzia Vicinanza – “nelle persone degli amministratori e degli operatori dell’area tecnica, per la consueta, e ribadisco consueta, e fattiva collaborazione e per i tempi celeri circa la realizzazione dell’intervento. L’Amministrazione Comunale dimostra costantemente di essere attenta alle problematiche della scuola e di essere vigile in relazione a tutte le necessità”.  “Il progetto” – spiega il Vice Sindaco Giovanni Romano – “sarà realizzato utilizzando i fondi Inail che il Comune di Mercato S. Severino, tra i pochi a beneficiarne, ha ottenuto avendo prodotto nei tempi stabiliti apposita istanza finalizzata all’esecuzione di progetti per l’adeguamento di edifici scolastici alle vigenti disposizioni in materia di sicurezza e igiene del lavoro nonché di abbattimento delle barriere architettoniche. L’Amministrazione Comunale, attenta alla sicurezza degli edifici scolastici, controlla periodicamente, attraverso monitoraggi effettuati da personale tecnicamente competente, lo stato delle strutture scolastiche, disponendo ogni anno, prima della riapertura delle scuole, lavori di manutenzione laddove se ne presenti l’esigenza. L’edificio che ospita la Scuola Media “S. Tommaso d’Aquino” è sorto negli anni ’50, costruito per essere destinato a scuola. Pertanto, in considerazione degli anni, il progetto tiene in debito conto le diverse categorie di rischio: caduta di elementi dall’alto, incendio ed emergenza, elettrico e folgorazione, barriere architettoniche. Gli interventi interesseranno gli intonaci, i cornicioni, il tegolame e i canali di gronda, i soffitti e i controsoffitti per quanto attiene la caduta di oggetti dall’alto. Per la voce relativa alle emergenze, si provvederà a percorsi di esodo, compartimentazione e a sistemi di rilevazione e di estinzione degli incendi. Sarà prestata massima attenzione all’eliminazione delle barriere architettoniche sistemando percorsi e pavimentazioni esterne, prevedendo servizi igienici per disabili e per i percorsi interni, porte e relativi spazi di manovra.  “Questo progetto” – dichiara il consigliere comunale Giuseppe Perozziello – “garantirà l’innalzamento di un indice globale di sicurezza dell’edificio scolastico che risale agli anni ’50. D’altra parte, riteniamo indispensabile provvedere affinchè tutte le strutture scolastiche possano offrire condizioni di stabilità per fare in modo che il lavoro quotidiano si svolga in ambienti tranquilli ed accoglienti”. Inoltre lo stesso edificio scolastico è stato oggetto di lavori, avviati durante le festività natalizie, che hanno riguardato, nella prima fase,  la messa in sicurezza di parte del solaio di copertura dell’ edificio. Essi  sono stati condotti attraverso le seguenti fasi: rimozione degli elementi di possibile pericolo: tavelloni, calcestruzzo ed intonaco;  trattamento con speciale ed idonea vernice delle armature dei travetti;  ripristino del calcestruzzo dei travetti con malta tixotropica (capace di idratarsi e di assorbire l’ umidità) fibrorinforzata; ripristino, con pannelli di polistirolo, dei vuoti dovuti alla rimozione dei tavelloni;  ripristino dell’ intonaco, ove necessario;  riapposizione della contro soffittatura. Tutto ciò testimonia la tempestività degli interventi, garantita dal costante monitoraggio delle strutture scolastiche da parte dei competenti uffici, voluta dall’ Amministrazione comunale.

 

 

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.