Home » • Salerno

Evento a 5 stelle:Luisa Muraro a Salerno

Inserito da on 5 gennaio 2009 – 19:26No Comment

 

   

Mariantonietta Sorrentino

Quattro i punti cardinali, quattro gli elementi ( fuoco, aria, acqua e terra), quattro le stagioni e le fasi lunari, se il destino è scritto nei numeri “Eva e le altre” hanno tutte le carte in regola per fare faville. Paola, Lucia, Annamaria e Filomena quattro storie per quattro donne diverse, ma accomunate dal desiderio di confrontarsi, di leggere, di crescere. Fondatrici di un Gruppo di Lettura nato l’8 marzo 2007, le Nostre si incontrano ( allora come ora) nella Baol a via Rocco Cocchia.  La Libreria si è andata trasformando  in una vera e propria fucina per tutte le loro iniziative che, nel tempo, sono diventate pure ambiziose. Che il Gruppo di Lettura recasse “in fieri” potenzialità inespresse fu chiaro già da quel primo appuntamento in libreria.  Le amiche di “Eva e le altre” sono un concentrato vitale che urgeva alla Zona Orientale di Salerno. Un gruppo voluto da quattro amiche, un’isola fertile in un deserto culturale la cui cifra stilistica è tragicamente affidata alla deriva sociale, all’abbandono e dove l’unico movimento vitale sta racchiuso nel rumore del traffico e tra le mura dei palazzi stipati senza soluzione di continuità. Antonella, Carla,Monica, Rosita,Paola D. ed altre andarono ad infoltire quel primo nucleo, portando in dote al Gruppo le rispettive esperienze, le energie, il desiderio di dialogare. Con il tempo il loro “carnet” è diventato ricco di titoli e di incontri, di nuove conoscenze e si è aperto a 360 gradi al mondo femminile. Alle numerose letture si sono  affiancate presto le proiezioni di film: “Vogliamo anche le rose” di Alina Marazzi e “L’arte di una vita” , ossia uno speciale su Goliarda Sapienza tratto dal bellissimo programma “Vuoti di memoria”. Lo “step” seguente vide “Eva e le altre” impegnato nella progettazione di  “rendez-vous” tutti salernitani con le scrittrici che il Gruppo aveva conosciuto sulla carta e che erano state apprezzate. L’ultimo di questi incontri si prevede pirotecnico, visto che vedrà impegnata una eccellenza tutta italiana e al femminile. Programmato per il 15 gennaio prossimo, l’appuntamento vedrà il “rendez vous” a Villa Carrara con Luisa Muraro, una delle fondatrici della Libreria delle Donne a Milano e della Comunità filosofica di Diotima presso l’Università di Verona.  Per non arrivare impreparato all’incontro il Gruppo “Eva e le altre”  ha diligentemente intrapreso la lettura di opere della straordinaria filosofa, scegliendone due in dettaglio :”L’ordine simbolico della madre” e “La signora del gioco”. Intellettuale adamantina e fuori dagli schemi come pochi, Luisa Muraro, alias uno dei più interessanti  esponenti del pensiero della differenza sessuale, si è votata a lungo alla storia ed alla scrittura femminile dal Medioevo ad oggi, con una attenzione ammirevole verso quel pensiero mistico al quale è debitrice la filosofia contemporanea. Insomma il trascorrere dei mesi non ha mai visto inattivo il Gruppo di Lettura che ha assunto sempre di più i contorni di un progetto comune, come accade quando ci si ritrova in una casa comune dove, nel rispetto delle diversità, bussano più esigenze: il confronto tra le diverse esperienze di lettura, l’incontro con le scrittrici dei libri oggetto di  riflessione, la proiezione di documentari e filmati su temi di interesse comune al fine di sviluppare un approfondimento. Del Gruppo “Eva e le altre”, aperto al territorio ed aggrumato attorno alla Libreria Baol, si sentirà parlare a lungo. Quando la creatività femminile è all’opera gli esiti non sono mai mediocri o scontati. Paola, Lucia, Annamaria, Filomena, Antonella, Carla,Monica, Rosita, Paola, Florigia, Marilina e Federica: una squadra che merita la serie “A”.

 

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.