Home » • Agro Nocerino Sarnese, Cava e Costiera

Cetara: Mastella e Sepe per la “Vergine fatta Chiesa”

Inserito da on 27 dicembre 2008 – 23:34No Comment

rol

Tra un folto pubblico, malgrado la serata particolarmente pungente, presso la Chiesa di S.Francesco a Cetara, è stato presentato il lavoro mariologico di padre Carmine Vitale Ofm.conv. ”Vergine fatta Chiesa”, con prefazione a cura del cardinale Crescenzio Sepe, arcivescovo metropolita di Napoli. Accanto all’autore, attualmente presso ilconvento di S.Lorenzo Maggiore a Napoli, il sindaco di Cetara Secondo Squizzato. Per l’occasione sono intervenuti, il sindaco di Ceppaloni sen.Clemente Mastella,  il prof. Edoardo Scognamiglio Ofm conv., docente presso la Pontificia Facoltà Teologica Urbaniana di Roma, il  cardinale Crescenzio Sepe, Arcivescovo metropolita di Napoli. Moderatore il prof. Giuseppe Falanga, direttore dell’Ufficio Pubblicazioni della Pontificia Facoltà Teologica Sez. San Tommaso. ”Sono onorato di poter ospitare l’autore del testo mariologico- ha conmmentato il sindaco- in quanto dà lustro al nostro Comune essendo un concittadino. Noi che siam cresciuti all’ombra delle sagrestie e della politica, oggi salutiamo felicemente un approfondimento su quello ch’è il perno della nostra fede. In una società sbandata, oggi c’è tanta fame di speranza. A noi il compito di trasmettere i valori dello spirito, che ancora esistono.” ”Un excursus teologico alla luce della Lumen Gentium- ha aggiunto il cardinale Sepe- con la nuova impostazione teologica conciliare. Felice l’intuizione di Vitale nell’ accostare il Poverello d’Assisi alla spiritualità mariana. Il volto di Maria nel Vaticano II, attraverso l’intuizione di San Francesco. Il tentativo di voler leggere il testo conciliare da parte di padre Vitale sarebbe potuto apparire fuorviante per un autore così lontano nel tempo, invece l’intuizione di un uomo dalla profonda spiritualità illumina il cammino dei singoli, grazie a Maria, che ci ha donato il Verbo.”  Parte del ricavato delle vendite del testo è stato destinato dall’autore all’Associazione di volontariato “Marco Iagulli” onlus, che si dedica all’assistenza dei bambini oncologici.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.